Parrocchia di Santo Stefano e San Leonardo
Casalmaggiore
Provincia e Diocesi di Cremona

nel Web sito DuomoCasalmaggiore

 

Chiese e Monumenti della Parrocchia

La Chiesa di San Sebastiano
A cura di Enrico Cirani
La devozione a San Sebastiano quale protettore contro le pestilenze, unitamente a San Rocco, risale ad epoche antiche. La peste colpì Casalmaggiore nel 1497, nel 1514 e nel 1528: probabilmente in occasione di uno di questi eventi venne costruito un piccolo Oratorio in onore del Santo, sopra l'argine del Po, nei pressi della chiesa attuale.
In occasione della peste che afflisse Casalmaggiore negli anni 1628 e 1629, poiché il contagio ebbe a cessare proprio il 20 gennaio del 1630, festa di S. Sebastiano, la cittadinanza, conformemente ad un voto già prima formulato, decise la costruzione di un nuovo tempio in nei pressi della vecchia costruzione.
Alcuni cittadini si erano già preoccupati di garantirvi l'esercizio del culto assicurando la presenza del sacerdote, coll'erezione di idonei Benefici; il diritto di nominarne i titolari venne attribuito ai Reggenti, cioè a due cittadini che, designati dalla Comunità, dovevano interessarsi dell'amministrazione e della gestione della chiesa.
Nella notte fra il 3 e 4 novembre del 1705 una spaventosa piena del Po causò molte rotte; una di esse danneggiò la chiesa, dando luogo anche alla formazione di un profondo bugno. La successiva ricostruzione, ultimata nel 1721, realizzò finalmente la struttura quale oggi ancora sussiste, secondo un progetto del concittadino don Andrea Molossi.
La chiesa, inizialmente officiata in permanenza al servizio di quel rione, gradualmente subì un diradamento dell'esercizio del culto, che già all'inizio del '900 era divenuto solamente occasionale. Ormai da qualche decennio essa viene raramente utilizzata.
Erroneamente viene spesso indicata come chiesa di Santa Lucia, forse perché vi si celebrava sempre la festa di questa Santa; ma la chiesa di S. Lucia, molto antica, sorgeva nei pressi dell'antico Palazzo Pubblico, presso la torre dell'acquedotto, e venne demolita nel secolo scorso.

| Home Page | Contatti | Santo Stefano |